Magic Bus…

Pensiero del giorno novembre 3, 2008

Filed under: Massimi sistemi — MiDoRiYuKi @ 12:53 pm

Può realmente ritenersi “civile” uno Stato che, con la scusa della crisi finanziaria, taglia i fondi all’istruzione pubblica ma continua a sovvenzionare abbondantemete quella privata?

 

Ok, non ho più 15 anni, però… settembre 30, 2008

Filed under: Senza Categoria — MiDoRiYuKi @ 9:23 pm

…però voglio tantissimo i capelli come Hayley Williams:

Intendo sia taglio che colore. Sono stupendi!

Sono tentatissima dal chiamare la parrucchiera già domani.

 

Babba bia! o.O

Filed under: Senza Categoria — MiDoRiYuKi @ 7:39 pm

E’ da ieri che sono in fissa per questo video su youtube.

Questa ragazza è un mostro! Ma come diamine fa??

Mi è venuta voglia di rimettermi a hula hoppeggiare. O.O

Per la cronaca: la bellissima canzone di sottofondo è Misery businness dei Paramore.

 

Voglia di cambiamento settembre 29, 2008

Filed under: Senza Categoria — MiDoRiYuKi @ 7:28 pm

In questi giorni sono stata molto tentata dall’idea di cancellare questo blog, tanto non ci scrivo mai.

E invece stasera ho pensato di cambiargli un po’ il look, così, giusto perchè dovrei studiare e invece non ne ho voglia.

 

L’eleganza del riccio aprile 30, 2008

Filed under: Letture — MiDoRiYuKi @ 5:20 pm

Madame Michel ha l’eleganza del riccio: fuori è protetta da aculei, una vera e propria fortezza, ma ho il sospetto che dentro sia semplice e raffinata come i ricci, animaletti fintamente indolenti, risolutamente solitari e terribilmente eleganti.

Sto leggendo da qualche giorno L’eleganza del riccio, di Muriel Barbery, da cui è tratto questo passaggio. Mi sta facendo morire, passo il tempo in cui lo leggo a sogghignare e sghignazzare. E’ quello che definirei un libro acuto, raffinato e sagace!

 

Stato d’animo aprile 24, 2008

Filed under: Everyday life,Massimi sistemi — MiDoRiYuKi @ 9:29 pm

Si sta come

d’autunno

sugli alberi

le foglie.

 

Serj Tankian all’Alcatraz: io c’ero! aprile 18, 2008

Filed under: Everyday life,Musica — MiDoRiYuKi @ 8:30 pm

Ieri sera, concerto di Serj Tankian all’Alcatraz a Milano; unica data in Italia per il cantante dei System Of A Down. Potevo mancare? Certo che no!

Settimana scorsa, poi, ho scoperto che il concerto sarebbe stato aperto dagli InMe, gruppo inglese sconosciuto ai più, che seguo da ormai più di cinque anni e tre album. Non credevo sarebbero mai venuti in Italia, e invece…beh, la mia gioia all’idea di avere quei biglietti fra le mani naturalmente è cresciuta.

Ed ecco la cronaca della serata:

ore 17: partenza da casa alla volta di Milano. Ci abbiamo messo più di un’ora; traffico, pioggia e mancanza cronica di parcheggio non ci hanno di certo facilitato l’impresa, ma ce l’abbiamo fatta;

ore 19: apertura dei cancelli. E finalmente!! Dopo circa tre quarti d’ora in fila sotto la pioggia (e senza ombrello -_-”) possiamo finalmente entrare. Lasciamo i giubbotti fradici al guardaroba e ci precipitiamo verso il palco. Troviamo un bel posticino in seconda fila praticamente sotto al palco, un po’ laterali. Davanti alle casse.

ore 20.30: finalmente salgono sul palco gli InMe e iniziano a suonare. Nessuno li conosce, ma parecchia gente inizia a pogare. Certo, non tutti apprezzano, ma va beh. Io canto e salto già. 😀 Fanno tutte le mie canzoni preferite. Dopo 40 minuti, salutano tutti e se ne vanno.

ore 21.50: dopo 40 minuti di sound check Serj compare sul palco. In giacca, camicia e tuba bianche. E inizia il delirio! Si salta, si poga, si sgomita, si canta, ma, soprattutto, ci si diverte un totale. Lui è proprio uno showman.

ore 22.50: dopo una cover di Holiday in Cambodia dei Dead Kennedys, lo show finisce. Da tutte le parti si sente gente che dice cose tipo “ma adesso torna e farà ancora qualche canzone!” o “ma ha suonato pochissimo, non può aver già finito!”. E invece, aveva davvero finito.

Insomma, un concerto meraviglioso, il secondo più bello a cui sia mai stata (quello dei S.O.A.D. resta ancora il migliore!), ma davvero troppo breve. Speravo facesse anche qualche canzone dei SOAD, invece ha fatto solo pezzi tratti dal suo album nuovo. Ma non posso certo dirmi delusa! Anzi!

E per concludere, beccatevi ‘sto video:

Va beh, cosa posso dire di più? Che amo quell’uomo? Che ha una voce meravigliosa? Che è favoloso in tutti i sensi?

Beh, sì…è così!