Magic Bus…

Nuovo stile e brevi elucubrazioni sul vegetarianesimo febbraio 20, 2008

Filed under: Cibo,Everyday life,Massimi sistemi — MiDoRiYuKi @ 8:44 pm

E così ho cambiato di nuovo stile…ho scoperto di poter mettere l’immagine che volevo e quindi…beh, ecco, ci ho messo una bella foto scattata da me medesima in Brasile. 🙂

Per fortuna mancano solo nove giorni e poi potrò di nuovo mangiare carne e pesce. Sono un po’ stufa di questo esperimento. Non essendo mossa da intenti animalisti mi pesa un po’ seguire questa dieta. E poi, non avendo mai voglia di cucinare, mi sto riducendo a mangiare sempre minestre e formaggi. Insomma, mica tanto salutare!!

 

Gelosia… febbraio 13, 2008

Filed under: Cibo,Massimi sistemi — MiDoRiYuKi @ 8:12 pm

Oggi filosofeggiavo per i fatti miei e mi chiedevo: come si può essere gelosi del proprio moroso/morosa et similia?

Se io sto con una persona, significa che di lei mi fido. E se mi fido, non posso essere gelosa. La gelosia non è altro che mancanza di fiducia, quindi se sono gelosa vuol dire che non mi fido. E se non mi fido, come posso stare con quella persona?

E non mi si venga a dire che la gelosia non è mancanza di fiducia verso il partner, ma verso “gli altri”. E’ una scusa assurda.

Per quanto riguarda il vegetarianesimo, sono viva e abbastanza sana, quindi direi che per ora va tutto bene. 🙂

 

It’s warmer in Hell, so down we go… febbraio 8, 2008

Filed under: Massimi sistemi,Politica — MiDoRiYuKi @ 6:40 pm

Incontro tradizionale del Pontefice con i parroci di Roma nel periodo penitenziale
“Nei giorni che precedono Pasqua serve silenzio per riaprire il nostro cuore”

Papa Ratzinger: “L’inferno esiste
In Quaresima digiuno dai media”

Papa Benedetto XVI

ROMA – L’inferno esiste e non è vuoto. Benedetto XVI lo riafferma nel tradizionale incontro di inizio Quaresima con i parroci romani, sottolineando che la salvezza non è automatica, non arriverĂ  per tutti, e l’inferno è una possibilitĂ  reale. Il papa teologo ha anche avanzato una proposta: se il periodo che precede la Pasqua deve essere di digiuno dal cibo, lo sia anche dalle parole e dai media. “Abbiamo bisogno di uno spazio senza il bombardamento permanente delle immagini, di crearci spazi di silenzio e anche senza immagini, per riaprire il nostro cuore all’immagine vera e alla parola vera”.

E’ durato un’ora e quaranta minuti l’incontro del Papa con il clero di Roma. I parroci hanno rivolto al pontefice dieci domande a cui Ratzinger ha risposto secondo lo schema di una conversazione. Sulla Quaresima, “tempo di digiuno e penitenza iniziato ieri”, papa Ratzinger ha invitato ad estendere il digiuno anche ai media: “Serve un digiuno dalle immagini e dalle parole. Abbiamo bisogno di un po’ di silenzio. Abbiamo bisogno di uno spazio senza il bombardamento permamente delle immagini, di crearci spazi di silenzio per riaprire il nostro cuore”.

Era stato il teologo svizzero Urs Von Balthasar, grande amico oltre che collega di Ratzinger, a ipotizzare che l’inferno fosse vuoto. Ribadendo un concetto che espresse anche recentemente durante la visita alla parrocchia Santa Felicita nella periferia romana, Benedetto XVI ha ripetuto oggi, con parole ferme e chiare, la veritĂ  sulla punizione eterna: l’inferno c’è.

Rispondendo a un sacerdote che gli chiedeva della necessitĂ , per la Chiesa, di tornare a parlare delle “cose ultime”, come peccato, inferno, vita dopo la morte, papa Ratzinger ha detto che non bisogna dare per scontato che la salvezza sia una cosa gratuita e che ”non tutti ci presenteremo uguali al banchetto del Paradiso” ma sarrano anzi invece molti quelli che dovranno purificarsi. Citando la sua ultima enciclica Spe Salvi, il pontefice ha ricordato infatti la realtĂ  del Giudizio ultimo e, a questo proposito, ha accennato ai totalitarismi del XX secolo che, volendo cambiare solo il mondo, hanno rischiato di distruggerlo: “Chi non lavora per il paradiso non lavora neanche per il bene degli uomini sulla terra: nazismo e comunismo che volevano cambiare solo il mondo, lo hanno distrutto”.

(7 febbraio 2008)

Qui

Tutto ciò significa 40 giorni senza sentir parlare di lui, senza che tutti i TG e i giornali siano monopolizzati dai suoi pensieri e dalle sue azioni??

Alleluja!!

 

Quando l’italiano è un optional… febbraio 4, 2008

Filed under: Cibo,Everyday life,Massimi sistemi — MiDoRiYuKi @ 4:06 pm

Avete visto la nuova pubblicitĂ  della Granarolo?? Sì, sì, quella con quel fastidiosissimo bambino alla fine che dice con voce irritantissima: “è quello della Lola!”.

Bene, in questo gioiello di pubblicitĂ  c’è una chicca: all’inizio una delle due pseudo-mamme se ne esce con un “non tutti i latti sono uguali!”.

Non tutti i latti?? Cosa?? O.O

E da quando la parola “latte” ha il plurale “latti”??

Capisco che imparare a parlare sia faticoso (insomma, l’italiano è una lingua mica tanto facile, con verbi irregolari, congiuntivi strani…) ma almeno alla televisione si dovrebbe utilizzare il cosiddetto “italiano standard”!! L’errore può scappare a tutti, ma mi chiedo: quelli che controllano le pubblicitĂ  prima di mandarle in onda come hanno potuto non accorgersi di questo abominio??

Rabbrividisco solo a pensarci…

Comunque, la mia dieta vegetariana procederebbe a gonfie vele, se non avessi preso l’influenza. -____-”